Medaglioni di miglio con sorpresa

10:34

Il miglio questo sconosciuto.. mi hanno sempre affascinato questi prodotti che non rientrano nell'uso comune di tutti i giorni. Ogni tanto mi piace andare in quei negozietti che vendono prodotti biologici per vedere tutte queste cose "nuove" che nei supermercati non si trovano così facilmente.
Tant'è che quando l'ho portato a casa mio padre (che pur cucina molto e anche molto bene) ha esordito con "Ma il miglio non è per gli uccelli"?
Non solo! E ti dirò di più, fa anche molto bene a capelli e unghie!
Inoltre è uno di quegli alimenti adatti anche a chi è intollerante al glutine, quindi è proprio un alimento da non sottovalutare!!


Ma come si prepara il miglio? Cosa si può fare?
Ho fatto qualche ricerca e ho notato che spopolano le ricette di polpettine con il miglio. La maggior parte prevedeva la farina di ceci, che però al momento non avevo. Peccato che quando io mi fisso di fare qualcosa devo farla subito, perciò mi son voluta accontentare di quello che avevo. 
E così sono nati i Medaglioni di miglio con sorpresa!

Ingredienti per 12 medaglioni:

130gr di miglio decorticato;
750ml di brodo vegetale;
uno scalogno;
formaggio grattugiato q.b.;
pane grattugiato q.b.;
12 cubetti di provolone dolce;
olio evo (per la cottura del miglio);
olio di semi di arachidi (per la frittura dei medaglioni).

Preparazione:

Per la mia prima esperienza con il miglio ho voluto scegliere la cottura più semplice, ovvero quella del risotto.
Mettete un filo d'olio evo in un tegamino e aggiungete lo scalogno tagliato a fettine, facendolo rosolare bene.
Aggiungete poi il miglio così com'è, facendolo dorare e tostare bene. Mi raccomando a questo passaggio che seppur semplice determina il tempo di cottura del miglio, come per il risotto del resto. Se non dovesse tostarsi bene, necessiterebbe di un maggior tempo di cottura.
Aggiungete poi a poco a poco il brodo vegetale, in modo da non far mai asciugare del tutto il nostro miglio se non a fine cottura e continuate a cuocere per circa una ventina di minuti.
Una volta cotto lasciate raffreddare un poco e poi aggiungete formaggio grattugiato e pane grattugiato in quantità tali da ottenere un composto piuttosto consistente, che sia ben lavorabile con le mani.
Formate delle palline di medie dimensioni e inserite i cubetti di provolone, lavorando ancora la pallina in modo che i cubetti non fuoriescano e poi appiattendola così da ottenere la forma del medaglione.
Una volta pronti passarli nel pane grattugiato, avendo cura di ricoprirli del tutto.
Io non ho ritenuto necessario passarli prima nell'uovo, perchè il pane grattato ha aderito bene anche così.
A questo punto i vostri medaglioni sono pronti, non vi resta che mettere un po' di olio di semi di arachidi nella padella e aggiungere i medaglioni, facendoli dorare bene, in modo che siano belli croccanti e che il formaggio all'interno si sciolga!
Il piatto è servito.. Buon appetito!! 

PS: essendo tutto già cotto non è necessaria la frittura finale, potete benissimo farli dorare nel forno su una teglia ricoperta da carta da forno.
Ahimè però essendo la mia famiglia di origini calabbbbrosicule vige la convinzione che se non si usa olio in abbondanza sembra tutto meno buono eheheheh :DD





You Might Also Like

5 commenti

  1. Hai capito il miglio?! Che bellissima ricetta! Me la segno ;)

    RispondiElimina
  2. Che buoni!!! Tutti a comprare il miglio ora!

    RispondiElimina
  3. E hanno ragione i tuoi, vuoi mettere il gusto della frittura??? ;)

    Accetto anche il suggerimento del forno, molto volentieri!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  4. al forno me le papperei davvero volentieri.. anche io il miglio per ora l'ho solo visto in quei negozietti bio.. oppure nel campo del vicino.. prossima volta lo piglio su cosi provo questa delizia! a presto|!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao cara, ma grazie per la visita!
    Sai che non conoscevo affatto il miglio anche se mio marito da sempre vorrebbe provarlo ? Grazie per questa magnifica ricetta e per essere unita:) ovviamente sarà un gran piacere anche per me seguirti in questa ricchissima vicina !

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe