Pensieri sotto un abito di sfoglia

17:38

Vi racconto alcuni pensieri, li racconto annusando l'aria che sa di fresco, e di sole, ho un piatto pieno di speranze e una manciata di sogni, ne ho uno in particolare che vorrei che si avverasse, per dar vita ad una nuova avventura, aria di cambiamento! 

Apro il cassetto e in mezzo a tanti oggetti estraggo la voglia di andare a vivere da sola, beh non proprio da sola, con la mia metà! Alla mia età, quasi 33 anni, sono ancora a casa, e questo senso di precarietà e inadeguatezza, mi fa star male. 
Assaggio un biscotto e allora mi dimentico dei sapori tristi, penso solo alle cose dolci, immagino e spero. Ecco, vorrei questo.
E intanto racchiudo in miei pensieri in queste dolci tentazioni...
Pere in sfoglia con crema al mascarpone e miele al mandarino...


Ingredienti (per 4 persone):

4 pere Kaiser
600/700 ml di acqua
100 ml di vino spumante
1 stecca di cannella
6 chiodi di garofano
2 bacche di anice stellato
4 cucchiai di zucchero di canna
1 bacca di vaniglia
1 spolverata di zenzero
1 cucchiaio Mielbio Mandarino di Rigoni di Asiago
1 pasta sfoglia rettangolare
latte o uovo per spennellare + zucchero semolato

Per la crema al mascarpone e miele

250 gr di mascarpone

100 ml di panna da montare
2 cucchiai di miele al mandarino Mielbio Mandarino di Rigoni di Asiago
2 cucchiaini di marmellata di pere e cannella
2 cucchiaini di zucchero al velo

Per la salsa al cioccolato

60 ml di acqua
50ml di panna
75 gr di zucchero
25 gr di cacao
2 gr di colla di pesce

Preparazione:

Sbucciate le pere kaiser, lasciando il picciolo.
Riempite una casseruola con acqua, anice stellato, un po' di zenzero, bacca di vaniglia, cannella, chiodi di garofano, del vino spumante, 1 cucchaio di miele, 4 cucchiai di zucchero di canna, e lasciate cuocere per circa 35/40 minuti le pere, dovranno essere tenere, non molli, valutate il tempo, dipende anche dalla grandezza dei frutti. Se notate che sono ancora dura, continuate la cottura. Poi scolate e lasciate raffreddare.
A parte preparate la crema al mascarpone, aggiungendo il miele, la panna montata, 2 cucchiaini di marmellata di pere e cannella, 2 cucchiaini di zucchero al velo, rimarrà una crema bella soda, che poi guarnirà il vostro dessert. Preparate anche la salsa al cacao, facendo bollire l'acqua, la panna, lo zucchero e il cacao, per circa 8 minuti. Ammollare la colla di pesce in acqua fredda e una volta tolto il pentolino dal fuoco, immergetela nella salsa al cacao. Se il dessert non lo servite subito, al momento basterà riscaldare la salsa per renderla ancora liquida.
Tagliate la pasta sfoglia in strisce da circa 1 cm, e avvolgete le pere ormai raffreddate, sormontando un po' le strisce. Ce ne vorranno circa 4 per ogni pera. Poi spennellate con del latte oppurre un uovo la superficie della sfoglia e passate un po' di zucchero semolato. Mettete in forno per 30 minuti a 180°, fino a doratura della sfoglia.
Questo dessert si serve tiepido, accompagnato dalla crema al mascarpone e la salsa al cacao.
Vi assicuro una vera delizia





Con questa ricetta collaboriamo con:
http://www.rigonidiasiago.com/











You Might Also Like

7 commenti

  1. te la copio prima possibile, la trovo un'idea bellissima ;)

    RispondiElimina
  2. Che eleganza, una pera vestita in abito da sera... è bellissima... :-)
    Capisco bene il desiderio di vivere da sola, di spazi tuoi, anche di coppia... spero possa accadere prima di quanto immagini, perchè si entra in una nuova fase di vita, tutta da scoprire... essere indipendenti responsabilizza e che gioia cucinare ogni sera per qualcuno... ;-) In bocca al lupo per questo sogno, da donna so quanto è importante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perdona il ritardo!! grazie di cuore! speriamo possa realizzarsi presto! :) un bacione!

      Elimina
  3. A me che non piace la frutta cotta... ci credi che questa scultura fa davvero gola ? Complimenti. Sul vivere da sola ti capisco, ma ora che il lavoro mi ha portata lontana dalla mia famiglia, mi manca parecchio. Dicono a Verona: difficile pretendere "ovo, galina e cul caldo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che io la frutta cotta l'ho rivalutata tantissimo? tra l'altro io che sono completamente astemia, apprezzo molto le pere cotte nel vino! questa cottura che ho fatto io è anche delicata, non si sentiva quasi!! a presto!

      Elimina
  4. Ciao!
    Prima di tutto...questo dessert è strepitoso e non vedo l'ora di prepararlo seguendo proprio questa ricetta!
    E poi...questo blog è bellissimo!!! Seguo subito =)
    A presto
    Alessia

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe