Le cose si aspettano con pazienza

09:26

Un giorno siamo saliti in soffitta, per cercare tra i vecchi giochi di quando si era bambini, pezzi di lego...mattoncini rossi, gialli, verdi e blu, volevi fare dei portachiavi e ne abbiamo fatto uno per me, che abbiamo chiamato "l'omino della sicurezza" perchè indossa un caschetto da cantiere...non te l'ho detto ma l'altro giorno l'ho indossato davvero, era la prima volta, e come sai anche l'ultima...questo lavoro così per come vanno le cose lo lascio, non mi appartiene.
Frugavamo in mezzo ad una scatola come avessimo 2 anni e lì ho immaginato tante cose, a questa età si sente qualcosa dentro che non puoi immaginare, ho immaginato la nostra famiglia, quella che forse un giorno faremo, io e te e chissà forse anche un piccolo pupetto...io ci spero...
Da poche settimane hai trovato un nuovo lavoro, finalmente dopo un po' di tempo è arrivato, forse è vero, le cose si devono aspettare con pazienza, con amore e perseveranza, sono felice di questa tua nuova avventura, sento che ha le basi per essere positiva, diversa.
C'è qualcosa di diverso anche nel mio modo di vedere le cose, un riflesso di quello che sta accadendo a te si rispecchia in me, non saprei dirti cosa esattamente, ma è bello. Questo piatto lo dedico a te, a noi, con i nostri piccoli sacrifici, con quelli grandi che stai facendo ora, perchè li fai per noi. Grazie Amore



Ingredienti per il condimento:

- 1 cipollotto fresco di tropea
- 8 pomodorini pizzutelli
- un bel mazzetto di prezzemolo
- olio e.v.o. q.b.
- una manciata di cozze, (io per praticità le avevo surgelate)
- canocchie fresche
- sale q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente fare rosolare un cipollotto fresco di tropea con olio extra vergine d'oliva, a fuoco lento, poi aggiungere le cozze e fare andare per qualche minuto, aggiungere poi  i pomodorini a pezzetti e del sale per insaporire, fare andare ancora per qualche minuto, Aggiungete le canocchie e il prezzemolo e poi un bicchiere d'acqua. Fate cuocere fino a che il sughetto si sarà ristretto, diciamo per circa 20 minuti, poi va anche un po' ad occhio!!

Buon appetito a tutti, a presto Silvia


You Might Also Like

8 commenti

  1. Leggere questo post mi ha aperto il cuore e anche lo stomaco, mamma mia quanto vorrei trovarmi faccia a faccia con questo piatto!!! IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI// PAGINA FB

    RispondiElimina
  2. Davvero bello e profondo questo post!! Trasuda amore da ogni parola!!! Ottimissima la ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si è emozionato anche il mio lui!!! :) grazieeee cara!

      Elimina
  3. Amo quando ci si rivolge direttamente ad una persona con il "tu" e con il cuore in mano... la forza dell'unione traspare tutta, anche davanti ai cambiamenti... tutto si fa nell'ottica del numero 2... anche una cena di mare così invitante, che fa pensare subito all'estate! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Francesca, ho scritto tutto con il cuore in mano, a volte è più facile scriverlo che dirlo!! a presto carissima!

      Elimina
  4. Un post di cuore oltre che di sostanza... E' molto bello ciò che hai scritto, la perseveranza una virtù d pochi ma che infine sa premiare coloro che la mettono in pratica... Che bello che è il vostro blog, mi unisco volentieri ai vostri lettori e spero che un giorno o l'altro anche voi verrete a trovarmi nella mia modesta cucina. La porta è sempre socchiusa, per un te e quattro chiacchere di cuore!
    Bacioni
    Lore
    de L'Angolo delle Ghiottonerie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciaoooo!! piacere di conoscerti! grazie per le belle parole che hai scritto davvero!! ma certo che vengo a vedere il tuo blog, corro subito e ricambio molto volentieri!! conoscere nuove blogger è fonte di ricchezza inesauribile, non solo per le ricette in sè, per le idee culinarie, ma proprio per le storie che si possono leggere!!! corro a leggerti a presto!!!

      Elimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe