Un palazzo di gelato

20:19




gelato alla pescaOggi voglio dedicare questa ricetta ai bimbi, ai bimbi come Emanuele, il mio cuginetto di 5 anni, e alla loro voglia di scoprire il mondo con occhi attenti e un sorriso sincero, alla loro voglia di giocare e divertirsi, e un po' anche ai grandi, che dovrebbero imparare da loro qualche volta. A loro dedico questo racconto di Gianni Rodari:

gelato alla pesca"Una volta, a Bologna, fecero un palazzo di gelato proprio sulla Piazza Maggiore, e i bambini venivano da lontano a dargli una leccatina.







 












Il tetto era di panna montata, il fumodei comignoli di zucchero filato, i comignoli di frutta candita.
Tutto il resto era di gelato: le porte di gelato, i muri di gelato, i mobili di gelato. 


Un bambino piccolissimo si era attaccato a un tavolo e gli leccò le zampe una per una, fin che il tavolo gli crollò addosso con tutti i piatti, e i piatti erano di gelato al cioccolato, il più buono.

Una guardia del Comune, a un certo punto, si accorse che una finestra si scioglieva. I vetri erano di gelato alla fragola, e si squagliavano in rivoletti
Presto - gridò la guardia - più presto ancora! - e giù tutti a leccare rosa, più presto, per non lasciare andare perduta una sola goccia di quel capolavoro.


Una poltrona! - implorava una vecchiettina, che non riusciva a farsi largo tra la folla - una poltrona per una povera vecchia.
Chi me la porta?
Coi braccioli, se è possibile.


gelato alla pescaUn generoso pompiere corse a prenderle una poltrona di gelato alla crema e pistacchio, e la povera vecchietta, tutta beata, cominciò a leccarla proprio dai braccioli.
Fu un gran giorno, quello, e per ordine dei dottori nessuno ebbe il mal di pancia.  Ancora adesso, quando i bambini chiedono un altro gelato, i genitori sospirano: "Eh già, per te ce ne vorrebbe un palazzo intero, come quello di Bologna."


Ingredienti:

350 gr di pesche noci gialle con buccia
135 gr di zucchero semolato
100 ml di succo di frutta alla pesca
250 ml di panna fresca
100 ml di latte intero

Preparazione:

Tagliare a tocchetti le pesche e frullarle, lasciando qualche pezzetto intero. Aggiungere lo zucchero, la panna, il succo di frutta, il latte e riporre in frigorifero per circa 2 ore.
Versate tutto nella gelatiera e lasciate mantencare il tempo necessario.










You Might Also Like

6 commenti

  1. Mi hai davvero fatto tornare bambina leggendo Rodari... che leggerezza, questo post è pieno di incanto! Magari esistesse anche qui un palazzo tutto di gelato... mi viene quasi voglia di costruirlo io, ehehe... mi dai una mano? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarebbe bello per un attimo realizzarne uno, ognuno di noi potrebbe creare un gusto di gelato e poi pallina dopo pallina "dare forma" :) al palazzo!!! dai ogni tanto è bello essere leggeri, soprattutto qui, che si può!!! a presto cara

      Elimina
  2. Che belli i racconti di Gianni Rodari :-). I bimbi ci si ritrovano ed i grandi,a rileggerli, tornano bambini. Certo che una coppettina di gelato così..rimette in pace con il mondo :-))). Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero i suoi racconti, sono bellissimi soprattutto per i bimbi, ma poi nascono verità anche per quelli cresciutelli! ti offro volentieri una coppettina, un bacione a te

      Elimina
  3. Un sogno il palazzo di gelato!!:) guardando i tuoi gelati vien sempre più voglia di comprarci la gelatiera... Il terrore è non saper dove metterla, però ha un aspetto davvero fantastico!!
    Bravissima cara, un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ragazze ma la gelatiera che ho io è piccolina, il cestello lo ripongo nel freezer, e il resto poi lo si conserva facilmente in qualche armadio/ripostigio!!! pensateci, tra l'altro l'investimento è davvero ridotto, si aggira attorno ai 25/30 euro!!! certo la macchina del gelato con il refrigeratore è tutta un'altra cosa, però io mi accontento dai!!! a presto

      Elimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe