Attraverso i sensi

10:40





Mangiare è un gesto semplice, quotidiano, un' abitudine familiare, ma è anche un momento di totale coinvolgimento con i cinque sensi. 
E' un dialogo aperto con le emozioni, con i ricordi vissuti di persona e le storie tramandate, un album di fotografie in cui gli scatti sono sensazioni da assaporare, e scatto dopo scatto, le sensazioni ci attraversano dentro, e forse un po' ci cambiano.
Il viaggio attraverso i sensi avviene molto prima di realizzare una ricetta, comincia nel momento in cui decidiamo cosa ci piacerebbe assaggiare.

L'inverno ci regala foglie di spinaci verde scuro, lucide, carnose e croccanti, pomodori rossi tondi a grappoli, dalla pelle liscia e dalla polpa soda, disposti accanto alle arance succose di Sicilia, con la loro buccia spessa e bucherellata, ma cosparsa di un olio essenziale profumatissimo; sono due donne al sole, con le loro diversità, pur sempre belle. 

Ci fa sorridere con le acconciature di buffe signore sotto al casco: insalate ricce, cipolle bionde, radicchi rossi, e teste cotonate di cavolfiori bianchi. Regala viaggi esotici con il cavolo cinese per le zuppe e danze caraibiche con il frutto della passione, il mango e la papaya.

Ci fa scoprire bulbi, radici e tuberi bitorzoluti, che la prima volta guardiamo un po' con sospetto. Ci incurioscono. Allora li tocchiamo e li annusiamo come cani da tarfufo e poi li infiliamo nel carrello, o nella busta della spesa, sicuri che questa volta proveremo nuovi sapori.
E' così che uno strano ortaggio da radice, piuttosto brutto e nodoso, finì tra le mie mani.

L'ultimo cucchiaio assaporato è stato la fine del mio viaggio attraverso i sensi, avevo sperimentato un nuovo attimo di felicità. E diversamente da quanto spesso accadeva, non provavo nemmeno un senso di colpa, era un piatto leggero, con poche calorie, che forse alleggeriva anche i miei pensieri.


Vellutata di sedano rapa con carote e patate

Ingredienti (due porzioni abbondanti):

400 gr di sedano rapa
3 carote
1 patata grossa
1 cipolla piccola o 1/2 grande
1 litro di acqua per il brodo di cottura
sale
pepe
1 o 2 spolverate di curcuma


Preparazione:

Tagliate a cubetti il sedano rapa, le carote, la patata, privati della loro buccia. A fettine sottili tagliate anche la cipolla. Aggiungete tutto in una pentola e versate un litro d'acqua per la cottura, condite con sale, pepe e a piacere curcuma. A cottura degli ortaggi, prelevate il brodo in eccesso e frullate il rimanente fino ad ottenere una vellutata.


























You Might Also Like

43 commenti

  1. Tesoro, oggi più che mai mi hai letto nel pensiero..non potevi descrivere le mie emozioni in modo migliore, anzi lo hai fatto molto meglio di quello che avrei potuto fare io :-)
    Bellissima la coccola al cucchiaio che proponi, il sorriso è garantito anche oggi :-)
    Buona domenica e a presto <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita ho pensato la stessa identica cosa quando ho letto il tuo post! Ma che dici, anzi, tanti punti di vista arricchiscono il tema nel nutrirsi! e poi questo è anche l'anno di Expo, meglio di così!! buona domenica!!

      Elimina
  2. Anche il mio viaggio comincia allo stesso modo e pensa che lo stesso ortaggio bruttino è finito anche tra le mie di mani. L'idea di farne una vellutata mi ispira moltissimo e credo proprio che proverò la tua ricetta, ma la cremina sopra è yogurt ?
    un bacio e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa, sono venuta a commentare la tua ricetta poco fa e infatti mi ha fatto sorridere la presenza del sedano rapa nei tuoi finti ravioli!! era un po' che ci giravo intorno a quel bruttino :)...la cremina sopra vuoi sapere cos'è? non mi è nemmeno riuscita bene! La vedo sempre in tutte le foto da rivista e non sapevo come riprodurla..è semplicemente un po' di crescenza sciolta nel latte...questo avevo nel frigorifero ahahah ...buona domenica anche a te!!

      Elimina
  3. Bellissimo post; hai ragione, se il cibo non è anche sollecitazione dei sensi e della mente diventa un'ingurgitare fine a sè stesso. E proverò il sedano rapa, con cui non mi misuro più da anni. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cecilia!! Sì, ogni tanto è bello soffermarsi su questa pratica quotidiana, ci aiuta a scoprire cose belle!! Il sedano rapa è aromatico ma più delicato di quello classico!! Io ho aggiunto qualche ortaggio perchè provandolo per la prima volta, temevo un gusto troppo deciso! Un abbraccio

      Elimina
  4. Meraviglioso leggerto, oggi più che mai..
    Trasformare gli ingredienti più vari in magia.. non è da tutti, sai?
    ;)
    un bacio speciale :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello leggere te Annalisa! Son contenta!! Grazieeee e buon weekend, un abbraccio

      Elimina
  5. Condivido ogni singola parola.. Non avresti potuto trovare parole migliori!
    Il sedano rapa mi ha conquistato tanto tempo fa, un po' nodoso e duro ma che sa conquistare il palato.. così come l'hai proposto non l'ho mai fatto ma l'idea mi piace tantissimo!!!
    Buona domenica..
    Un abbraccio..
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara, io arrivo sempre tardi ovunque, anche in cucina!! Ne ho ancora da finire una metá di sedano, proveró a vedere come cucinarlo!! Intanto un abbraccio anche a te!

      Elimina
  6. Questo viaggio dei sensi è stato talmente emozionante che arrivata in fondo ho aspettato l'happy ending come una bambina! :)
    Se è vero che il cibo è musica, è crescita, è sentimenti, è bilico e sicurezza insieme... allora è anche scoperta di nuovi orizzonti e perdita delle normali inibizioni.
    E' viaggiare. E l'hai descritto catturando tutto il mio interesse! :)
    Sarà doveroso da parte mia fare conoscenza con questo bel tubero,quindi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazieee!! si, il cibo è un viaggio, certo non ce ne accorgiamo sempre, sarebbe impossibile, ma alcune volte, se ci fermiamo per un attimo a pensare, beh, ci porta davvero lontano con la mente! ;) a presto cara

      Elimina
  7. In questo periodo ho scoperto con gioia il topinambur e la batata, ora è il turno del sedano rapa! Mi fa tenerezza con quel faccione ed è giusto superare l'apparenza per farsi travolgere poi dal sapore... alcuni cibi, come alcune persone, meritano una possibilità, uno sguardo più profondo che non si ferma all'estetica e la voglia di scoprire il loro potenziale...
    Sorrido perchè hai nominato gli spinaci che io ho "impolpettato" e per quel delizioso cucchiaio! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, il topinambur è un altro tubero a cui sto facendo la corte da un po', non mi sono ancora decisa, ma è lì che mi aspetta, lo so! La batata non l'ho mai vista in giro, mi devo documentare!! E' vero, il sedano rapa ha fatto tenerezza anche a me, e poi, tutto sommato è stato bello fotografarlo! Francesca ho sorriso anche io quando ho visto i tuoi spinaci nel piatto, così belli! :) a presto, un abbraccio

      Elimina
  8. Anche noi abbiamo infilato il sedano rapa nel carrello con un po' di titubanza e diffidenza.... insomma l'aspetto è un po' inquietante diciamolo:) Però fare incontri con nuovi ortaggi è sempre un'emozione ... questo abbinamento siamo sicure sia ottimo, e poi il colore è spettacolare!
    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si l'aspetto è bruttino, ma poi, il sapore è delicato, aromatico! Era la prima volta che lo utilizzavo quindi per paura che avesse un sapore troppo deciso ho aggiunto le carote, alla fine il sapore non era poi così forte, ma ha ottenuto un bel colore arancione! baciii

      Elimina
  9. Tesoro adoro i tuoi pst, sono così divertenti. Scrivi proprio bene, ti invidio molto. Mi piace questa vellutata, un'ottima idea per un pranzo leggero ma sfizioso. Non ho mai usato il sedano rapa per una vellutata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elenuccia, ma che dici, nessuna invidia, ognuna di noi porta qualcosa di sè e arricchisce gli altri, nè più nè meno! Fidati! :) il pranzo leggero l'ho cercato, mi sono imposta di cercarlo per forza, ho qualche chiletto da smaltire! bacioni

      Elimina
  10. Mi chiamo Giovanni, ci occupiamo di creazioni siti web dinamici, e-commerce, brand, Immagine, Design, restyling, comunicazione, un servizio globale per la massimizzazione dell'immagine aziendale...questo é CreaLAB!

    Visitate il nostro sito internet per visionare i nostri lavori.
    Siamo a sua disposizione per un incontro e per qualsiasi info, senza nessun impegno da parte sua..

    Grazie per l' attenzione a presto!

    Pagina facebook
    https://www.facebook.com/crealabagency

    Sito web
    http://crealab.altervista.org/

    RispondiElimina
  11. Vellutate e minestre di verdura in genere non mancano mai sulla mia tavola. Son sempre alla ricerca di idee nuove, come questa che mi ispira tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina tu sei una maga dei dolci, le tue creazioni mi lasciano sempre a bocca aperta, per te una vellutata così è un gioco da ragazzi!! :)

      Elimina
  12. Quanto condivido quanto hai scritto cara Silvia.... Una vellutata molto delicata, adoro il sedano rapa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) sono stata contenta di averlo provato!!

      Elimina
  13. Che meravigliose parole hai trovato ...condivido tutto tutto ... mi prend un piattino di questa delizia e grazie di cuore per tutto a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre gentilissima Cinzia!! :) a prestooo

      Elimina
  14. interessante questo modo di utilizzare il sedano rapa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che mi incuriosisce anche il suo utilizzo per il purè?!?

      Elimina
    2. si in genere lo faccio metà patate e metà sedano rapa

      Elimina
  15. in questa stagione cucino spesso le vellutate la sera m ati confesso di non aver mai comprato sedano rapa...è proprio bruttino e non mi ha mai attirato. Ora però quest'idea mi stuzzica e lo voglio provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai provalo! ;) guarda il sapore è quello del sedano, ma molto meno deciso! poi con l'aggiunta di altri ortaggi è squisito! :) baciiii

      Elimina
  16. Non ho mai assaggiato questo Quasimodo degli ortaggi, mi hai incuriosita, credo lo proveró: dopotutto ho una passione per tutto quello che è fuori dagli schemi, anche estetici...sono pure a dieta, quindi non ci sono scuse! A presto. Chiara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasimodo? :) che buffo! provare per credere! ecco brava, mi hai appena ricordato che devo mettermi a dieta anche io, un motivo in più per dirigersi su qualche ricetta più consona!! :) a presto

      Elimina
  17. Cara Silvia, anche per me la cucina è un bellissimo viaggio che inizia ben prima di sedermi a tavola o di mettermi ai fornelli! Capita anche a me che sia un ingrediente nuovo ad attirarmi con il suo aspetto e... a farmi fare il primo passo di un nuovo viaggio! Il sedano rapa... mi ricorda la mia infanzia, quando non lo amavo affatto, ma mia mamma me lo faceva trovare puntualmente nel piatto. Non lo mangio da anni, eppure sono certa che ora lo apprezzerei perché ci sono gusti che cambiano col tempo, sapori più adulti di altri! Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vanessa, ma pensa allora tu lo conoscevi già da tempo! E' capitato anche a me con alcuni tipi di verdura, non li mangiavo mai, fino a qualche anno fa, provando a variare il condimento o il tipo di preparazione, mi sono accorta che il sapore mi piaceva! un abbraccio

      Elimina
  18. Le due signore al sole,diverse ma belle è un'immagine così piena di calore,strappa il sorriso e ancora sorrido ai tuoi accostamenti tra cibo e capigliature!Anche una rapa hai reso bellissima,mi hai alleggerito i pensieri...grazie tesoro!
    Un bacio grande grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si Damiana, evviva le donne, in tutti i modi e con tanti tipi di bellezza! e se sono riuscita a rendere bello anche il sedano rapa, allora lasci un sorriso anche a me!! bacioni

      Elimina
  19. Adoro le vellutate e questa è davvero deliziosa! Un bacio

    RispondiElimina
  20. Sempre bello leggerti, Silvia.. vorrei avere più tempo per poterlo fare molto più spesso, venire qui è proprio una coccola <3 Questa vellutata mi piace tanto, deve essere buonissima! Un abbraccio, felice weekend :) :**

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe