I piccoli piaceri della vita (Crème Brulée)

17:00

Non ci fu mai altro film che mi colpì allo stesso modo e in maniera così personale, quel misto di positività e di malinconia col sorriso, l' unicità nell'imperfezione di tanti personaggi, ognuno con la sua mania diversa, la colonna sonora che accompagnava le immagini, quell'essere così speciale di una ragazza un po' fuori moda che aveva bisogno di trovare l'amore, ma soprattutto quel fare attenzione ai piccoli piaceri quotidiani...

         ...
    "A Raphaël Poulain piace: strappare enormi pezzi di carta da parati; mettere in fila le sue scarpe e lucidarle con cura; svuotare la scatola degli attrezzi, pulirla bene, e riporre tutto, alla fine. 
(...) Ad Amandine Poulain piace: il costume dei pattinatori artistici in tv; far brillare il parquet con le pattine; svuotare la borsetta, pulirla bene, e riporre tutto, alla fine.
(...) Ecco Gina, collega di Amélie. (...) Le piace scrocchiarsi le ossa. 
(...) a Hipolito, lo scrittore fallito... a lui piace soprattutto vedere in tv un torero che si fa incornare. Il tizio che li osserva truce è Joseph,(...) La sola cosa che gli piace è schiacciare le palline della plastica da imballo. In ultimo c'è Philomène, Amélie le tiene il gatto Rodrigue quando lei parte. A Philomène piace: il rumore della ciotola sul pavimento. 
A Rodrigue invece piace: essere presente quando si raccontano le favole ai bambini."
(...)
"A volte, il venerdì sera, Amélie va al cinema.
"Mi piace molto voltarmi nel buio e osservare le facce degli altri spettatori. E poi mi piace cogliere quei particolari che nessuno noterà mai.
...coltiva un gusto particolare per i piccoli piaceri: tuffare la mano in un sacco di legumi, rompere la crosta della crème brulée con la punta del cucchiaino, e far rimbalzare i sassi sul canale Saint-Martin."

(Frammenti di dialoghi tratti dal film "Il Favoloso Mondo di Amélie")



~
Vi starete chiedendo come mai questa introduzione...e allora seguitemi....
 
A Silvia piace collezionare tazze da tè, sfregare la punta delle dita sulle foglie delle piante aromatiche e poi lasciarsi inebriare dai profumi! le piace sedersi sui mezzi pubblici e ascoltare i racconti delle persone, a volte ridacchia anche di nascosto. Le piace iniziare la giornata facendo colazione ogni giorno in un modo diverso e poi le piace non avere mai un posto fisso dove appoggiare gli oggetti per vedere se ricorderà dove li ha messi, ma come spesso accade, si dimentica. E quando accende il computer, le piace trovare sempre aperte contemporaneamente almeno nove schede, tra cui quella della posta elettronica...dice che lo trova confortante!
Il  giorno 4 maggio questo segno grafico (1)... la informava dell'arrivo di una nuova email...era lei: Roberta! di lì a poco avrebbe ricevuto un invito speciale al suo Cafè Littéraire...
Chi è Roberta? 
L'ho conosciuta così: "Nel tempo libero faccio il gatto"... ma noooooo, non cammina a quattro zampe, non gioca con i gomitoli di lana e non fa nemmeno le fusa... le fanno le sue Mewmewlù detta Miu e Mia detta il Ratto! A Roberta però, proprio come ad un gatto, piace osservare ed essere curiosa; le piace scrivere racconti e leggere libri, le piacciono gli zuccherini di tutte le forme e colori...come lo so? A Roberta piace da matti collezionare immagini su Pinterest, quasi 54.000 pin!! le piace rilassarsi ascoltando il blues e il jazz e soprattutto... le piace il Dr. House, sì, quello della serie televisiva! Che ne sia segretamente innamorata? Glielo chiederò!!
E così un bel giorno ci incontriamo! E dove ci incontriamo? ... ma questa è un'altra storia e non ve la racconterò io... 
Io vi racconterò solo che a Miu piace molto acchiappare le mosche, ne va matta e invece a Mia, sua sorella, piace saltare sopra i mobili, sì per farsi fotografare! E sembra che le piaccia anche molto osservare dall'alto per avere punti di vista differenti, che voglia insegnarci qualcosa?
Ah, dimenticavo, ve l'ho detto che a Roberta piacciono i desserts?
Così per l'occasione ho pensato ad un piccolo regalo per lei...
Ho preparato delle cocottine di crème bruléè, vorrei chiederle di rompere insieme a me, con la punta del cucchiaino,  la crosticina zuccherata che si forma in superficie, e poi chiudere gli occhi assaporando un po' di crema dolce, proprio come si fa quando si assaporano i piccoli piaceri della vita...
Perchè sono sempre le piccole cose della vita quotidiana, forse le più trascurabili, a regalarci attimi di gioia, quelle che avvengono inconsapevolmente, e se possiamo condividerle con qualcuno sono ancora più belle. 

Cercateli ovunque i piccoli piaceri, hanno la stessa importanza delle grandi sorprese, però non fanno rumore, ci passano accanto in silenzio e aspettano soltanto di essere notati.

Un grazie speciale a Roberta, senza la quale questo momento, non sarei riuscita nemmeno ad immaginarlo, e un grattino alle due piccole collaboratrici pelosette...

 


 



Crème Brulée

(ricetta tratta da Sale & Pepe)

Ingredienti:
(per 6 cocotte)

4 tuorli
1/2 litro di panna fresca
85 gr di zucchero semolato
estratto di vaniglia
zucchero di canna (per decorare)

Preparazione:

Bagnate un pentolino in acciaio con acqua fredda, capovolgetelo e fate sgocciolare bene, versate dentro la panna. Aggiungete un po' di estratto di vaniglia e lasciate scaldare a fuoco basso per 5 minuti. La panna deve essere calda non deve bollire. Togliete dal fuoco e lasciate riposare per 10 minuti, poi filtrate (si forma una pellicina superiore da eliminare). In una terrina aggiungete lo zucchero semolato e i tuorli e montate con delle fruste, versate poi a filo la panna. 

Versate il tutto il 6 cocottine da forno, sistemandole in una teglia larga e versando sul fondo della teglia 1 o 2 dita di acqua. Cuocete in forno per 30-35 minuti a 180°. Lasciate raffreddare e poi mettete in frigorifero per almeno 3 ore. Al momento di servire spolverate la superficie con zucchero di canna e fatelo caramellare con il bruciatore da cucina.

 
 

You Might Also Like

31 commenti

  1. "Cercateli ovunque i piccoli piaceri, hanno la stessa importanza delle grandi sorprese, però non fanno rumore, ci passano accanto in silenzio e aspettano soltanto di essere notati."
    In questa bellissima frase è racchiusa la mia filosofia di vita o per esser più modesta , quella che ogni giorno cerco di far diventare la mia filosofia di vita.
    Ci sono riuscita ? In buona parte si ! Grazie ai miei genitori che mi hanno insegnato a godere di ogni momento e a non pensare che la felicità risieda nelle cose vane della vita .
    Degustare una Crème Brulèe può far diventare un momento della giornata, un "grande piccolo" piacere !
    Buona giornata
    eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Eleonora, è la prima volta che ci incontriamo! grazie innanzitutto per essere giunta fin qui! Che dire è la stessa filosofia che condivido anche io, perchè in fondo non sempre capitano le grandi sorprese, quelle da botto finale di Capodanno per intenderci e allora, fino a che non arrivano queste, bisogna godere di tutte le altre migliaia che ci girano attorno quotidianamente! Oggi offro una cocottina a tutti allora e visto che ci conosciamo per la prima volta, se vuoi doppia razione!!
      grazie ancora!

      Elimina
    2. Figurati , ho seguito le molliche di pane e sono giunta ! :)
      Grazie per la doppia razione, poi dovrò star a dieta tutta l'estate ma ne vale la pena !

      Elimina
  2. Ok.
    Piango.
    Sto piangendo.
    Sì, sì. E' definitivo e assoluto. Le lacrime in estate rinfrescano il viso meglio di un ventilatore. Le mie pulzellotte qui si rotolano a terra ignare di esser state così tanto umanamente citate ed io son qui che rispondo ad un monitor appannato, sbiascicando frasi sconnesse su una tastiera tutta bagnata! Oh, sì... è facile toccare le corde del mio cuore... ma tu ci riesci proprio bene, cavolo!
    E se i cavoli stanno bene con tutto, io comunque preferisco la crème bruée immediatamente croccantosa e dolce quanto scioglievole, appagante e confortante dentro! Una piccola Silvia, insomma! :)
    Esistono parola abbastanza importanti per ringraziarti per questo post? Riuscirò mai a ripagare la pazienza, la serietà e l'immensa soddisfazione che mi hai dato? No, non credo!
    Non riuscirò... mi toccherà stimarti per tutta la vita, invitandoti di quando in quando a casa con le mie batuffole che saltellano felici!
    Non mi sbagliavo quando sapevo di averti "colta in modo poetico"!
    Grazie di cuore!
    Sul serio. Grazie! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma sono così emozionata!! Ci ho messo un sacco a rispondere perchè volevo trovare le parole giuste, e poi ho pensato che tutte quelle scritte col cuore sono giuste! Roberta io devo ringraziare te per questa bellissima opportunità che mi hai riservato! E' come aver ricevuto un regalo inaspettato! E sono contenta che ti sia piaciuto il modo che ho voluto scegliere per ricambiare del tuo dono! Guarda, sono così tanto presa dalla gioia che forse non sono nemmeno riuscita a dire tutto quello che volevo dire, ma davvero grazie!! E in quanto a Miu e Mia loro sono state bravissime, mi hanno svelato dettagli e si sono prestate al gioco!! ^__^
      Grazieeeeeeeeeeee

      Elimina
    2. Se mi è piaciuto? Ma certo che sì! E tra l'altro è accaduta nuovamente la "magia"... siamo riuscite a sincronizzare i nostri post nei contenuti pur non avendo la minima idea di cosa scrivesse l'altra! Trovo sia davvero gratificante! :)
      D'altronde queste cose accadono quando c'è affinità... ed io tra le righe ne ho letta tanta! :D

      ps. quelle batuffole lì non ti avranno svelato un po' troppo? :DDD

      Elimina
  3. Il film che adoro e che sento mio, persa come sono in un piccolo mondo fatto di gesti semplici, fatti col cuore. Lontana come sono e cerco di tenermi dal brutto di quello che del mondo non mi piace. Mi perdo costantemente nei profumi delle erbe aromatiche; come un gatto annuso le spezie e lascio che sia il mio fiuto a guidare la mano quando le mescolo alla frutta che entrerà in una crostata; infilo le mani in tutti i saccheti che contengono legumi, cereali e altri piccoli pois; mi incanto a guardare finestre e a immaginare vite. Estremamente ingenua, come ormai mi definiscono tutti, mi perdo nella fiducia che do a tutti, indistintamente, convinta come sono che dietro ogni corazza esiste un cuore morbido come quello di una creme brulée.
    Lo sapevo che tante delle cose che piacciono a te le avremmo avute in comune. E quindi condivido con te il piacere di scoprire il cuore, che se dietro una corazza di caramello è ancora più bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Paola, ma che piacere sentirti dire tutto ciò! Io in fatto di ingenuità ti posso dare la mano, ogni tanto cerco di dirmi di diventare un po' più furba nelle cose, ma forse alla fine è un lato del carattere che rende anche abbastanza unici! Bello questo accostare il cuore morbido della crema all'anima delle cose, che va scoperta pian piano! Rimani sempre così come sei, con la tua capacità di osservare le cose, perchè è bello così!! grazie Paola come sempre!

      Elimina
  4. Silvia che dolcezza questo tuo post!
    mi hai ricordato un film che ero andata a vedere in compagnia...e che era piaciuto solo a me!!! forse perchè io mi sentivo un po' Amelie, in quelle atmosfere un po' ovattate e golfini con bottoncini.
    quanta dolcezza nel racconto della tua amicizia con Roberta, e i suoi gatti.
    e quanta dolcezza in quelle cocottine...toc toc toc...è bellissimo rompere la superficie di zucchero e affondare il cucchiaino nella crema...
    Non ho mai provato a farla...ma presto lo farò!!!! troppo golosa. Ciao!!! e buonissimo weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eleonora allora questo film è piaciuto un po' a tante! si vede che abbiamo tutte amato quell'anima un po' retrò ma di sostanza dei protagonisti! Ti sono piaciute le cocottine? sai che anche io non le avevo mai fatte? è stata la prima volta! un dolce semplice ma avevo quasi paura non venisse! buon weekend anche a te!

      Elimina
  5. che meraviglia questo dolce, perfetto da gustare insieme ad un'amica sincera!
    Un abbraccio, complimenti per il tuo bellissimo blog, e....grazie per la compagnia di ieri, mi ha fatto molto piacere, spero ci saranno altre occasioni future...
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, grazie per essere passata! mi fa tanto piacere! ti ringrazio molto e ti seguirò senz'altro più spesso!!

      Elimina
  6. Venire adesso, nella quiete del venerdi sera, vedere questa crema che adoro da sempre, trovare Amelie, ripensare al film e ad alcune scene memorabili, poi leggere (di) te e infine scoprire che sei ospite del caffè di Ro... quante belle sorprese insieme, quanti sorrisi, uno dietro l'altro! Ro sa scegliere bene, ha fiuto felino... e io sono felice di aver avuto modo di scoprire più dettagli quotidiani e personali, sai quanto mi piaccia la tua anima poetica e in questo post è uscita fuori allo scoperto tutta tutta!
    "Cercateli ovunque i piccoli piaceri", è proprio così, quanta verità! Ne sono convinta, me lo ripeto sempre... e quando vengo qui, un momento di piacere e d'intesa lo vivo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Francesca è vero è insolito il mio pubblicare il venerdì, ma era un giorno speciale!! :) è la prima volta che preparo la crème brulée avevo quasi paura che non mi riuscisse, ma quando Roberta mi ha invitata, non ho avuto dubbi, avrei scelto questo film e questo abbinamento! E' stato amore a prima vista per tutto! Grazie come sempre, perchè ogni tuo commento è un modo per arricchirsi di riflessioni ed emozioni!

      Elimina
  7. Che belle le mie tate :-) Non sai come vorrei potermi sedere in questo salottino immaginario, chiacchierare di mici e gustare questo dessert aspettando il momento di silenzio x sentire il crock delicato della superficie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consu! hai visto che sorpresa stavolta? :) vieni vieni pure tu al salottino immaginario c'è posto sempre per tutti!!! un bacione!!

      Elimina
  8. Bellissimo il tuo post..commovent,toccante pieno di sincerita' e sentimenti sei una bella persona e sono in estasi davanti a questa delizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia ti ringrazio tanto che bei pensieri!!!

      Elimina
  9. Adoro il film "Il fantastico mondo di Amelie"! E visto il marasma che spesso invade il quotidiano la felicità non può stare altrove se non nel riscoprire le piccole cose e goderne appena si può. Ogni volta che mi dico di provare a fare la crèm brulée mi viene in mente che non ho il bruciatore da cucina... perennemente nella lista degli oggetti da comprare XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahi ahi Valentina allora bisogna comprarlo!! guarda io ne ho acquistato uno proprio super piccolo, l'ho trovato nei negozi Kasanova, e per l'uso che ne faccio io andava più che bene!! a presto!

      Elimina
  10. Quanto mi piacerebbe affondarci un cucchiaino in questa golosa crema..... molto invitante, bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso che ho imparato a farla anche io ...evvai di dolce ogni tanto!!

      Elimina
  11. Non sai quando mi piacciono queste creme..vedo che ci sono due cocottine.
    Una per me e una per te! Ahahah!!
    Ti auguro un bel pomeriggio.
    A presto<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto Inco?? giuste giuste!! ti auguro un buon inizio di settimana
      un abbraccio e a presto

      Elimina
  12. Adoro quel film, è poesia pura. Secondo me sarebbe da riguardare ogni tanto proprio per ricordarsi il vero senso della vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo cara Elena, ogni tanto tutti noi, oberati da problemi o immersi in una società frenetica, dovremmo rispolverare i veri piaceri e non smettere mai di prestare attenzione! a presto

      Elimina
  13. Proprio in questi giorni in cui ho ricevuto una inaspettata delusione leggere queste righe mi riporta al bello della vita, al piacere di un sorriso vero, all'armonia, alla semplicità delle piccole cose. Penso di aver superato gli anni della mia bella ingenuità, mi capita spesso di ritrovarmi "sgamata" davanti a certe situazioni... eppure, le cose che non ti aspetti arrivano sempre dritte al cuore come un macigno.
    Ma adesso non voglio più pensarci, mi voglio godere questo attimo perfetto, la dolcezza di questa crema sotto una croccante scorza e pensare che basta poco per essere felici: leggere il tuo blog e i bellissimi commenti che mi precedono... ti abbraccio Silvia, grazie per esserci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace tanto Annalisa, per me sei una così bella persona che immaginarmi qualcosa come una brutta delusione da parte di qualcuno, ferisce anche me! purtroppo però la vita è così ahimè!
      allora se ti posso portare un attimo di dolcezza, prendi pure tutte le cocottine che vuoi, ci sediamo insieme e ci dimentichiamo per un attimo delle cose brutte!!!
      ti abbraccio forte Annalisa!

      Elimina
  14. Il mio film preferito...rileggendo i dialoghi ho visualizzato mentalmente tutte le scene. Pochi film mi hanno colpito così, un piccolo capolavoro !! Anche a me la crème brulée fa inevitabilmente pensare ad Amélie e ai piccoli piaceri della vita, piccoli, ma in fondo i più preziosi perché si svelano solo a chi l'animo sensibile per poterli assaporare.
    Ho notato il bellissimo restyling del blog, complimenti!!!
    Un abbraccio
    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa cara Laura, lo hanno ridato in tv proprio ieri sera!! bellissimo rivederlo! piaciuto il restyling? grazieeeeeeeeeeeeee a presto carissime!!

      Elimina
  15. adoro quel film e adoro la creme brulee!
    baci
    Alice

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe