L' istinto e la fiducia si tengono per mano

20:16

focaccia genovese farina multicereali

"L'istinto è una cosa meravigliosa. Non può essere spiegato, nè deve essere ignorato." (Agatha Christie)
"La fiducia è un mistero: questa è la prima cosa che si deve capire della fiducia. (Osho)

Lascio alle guance che arrossiscono coinvolgere l'istinto che sceglie gli affetti, quando ancora spaesato con fiducia cerca conferme; c'è un legame tra la pelle e il cuore che si colora di bello, come un tramonto acceso.

Mi fido degli occhi che ti guardano dritto senza cercare altri orizzonti, l'istinto sa che non mentono. Li guardo come a volerli accogliere dentro i miei, per sentire oltre, per leggere "il di più".

Ascolto i sogni, quelli fatti di notte, quando cerco risposte, mi fido di quello che viene fuori al buio, che è libero da preconcetti e moralismi, da regole e convinzioni, semplicemente è. 

L'istinto si butta, vuole provare, vuole capire e la fiducia lo accompagna, tenendolo per mano; insieme (r)esistono.

È andata così quando ho deciso che questa era la ricetta per la focaccia giusta come dico io.

E' stata un'amica a consigliarmela, mi ha detto "fidati" e io l'ho fatto, l'ho scelta.
E poi lei di cognome fa "Pane", il lievitato per eccellenza, quello buono, che piace a tutti, era una coincidenza troppo importante per non fidarsi dell'istinto.



focaccia genovese farina multicereali

Focaccia genovese con farina multicereali  
(ricetta tratta da Viva la Focaccia, modificata solo nella scelta del tipo di farina e nell'utilizzo del miele in sostituzione al malto)

 Ingredienti:
320/350 gr di farina manitoba multicereali (ho usato quella della qb che contiene segale, orzo, avena e riso)
200 gr di acqua (temperatura di circa 30°)
7 gr di sale
1 cucchiaino di miele scuro (ho usato il Mielbio Miele del Bosco di Rigoni di Asiago)
7gr di lievito di birra secco
20 gr olio extra vergine d'oliva (per l'impasto)

 Preparazione:

per la preparazione, non vi riporto il procedimento, seguite il video qui, il successo e la riuscita di questa ricetta sono garantiti!

focaccia genovese farina multicereali

You Might Also Like

14 commenti

  1. Bella storia, bella ricetta e bella focaccia! L'istinto mi dice che sei parecchio brava!!! Ahahah! Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Cecilia ti ringrazio!! Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  2. ti sei fidata ed hai fatto bene...mi sembra super questa focaccia!
    Che voglia di rubartene un pezzettino,ehehehehe ;)
    Un abbraccio stella e buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha vinto e stravinto questa ricetta! È finita in un lampo e la rifarò! Buona settimana a te cara Simona

      Elimina
  3. Hai fatto bene a fidarti del tuo istinto ^_^ guarda che risultato..e nella vita vale lo stesso concetto ^_*
    Siamo sempre in sintonia <3<3<3<3
    Felice settimana dolcezza <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che per tante cose siamo anime affini Consu! Io prima o poi,quando mi sentirò pronta, verrò da te e proverò una delle tue ricette di panificazione! Lì mi fido ad occhi chiusi, devo solo sperare di riuscire a replicare! Un abbraccio carissima amica

      Elimina
  4. Mi sono sempre fidata del mio istinto. Mi ha suggerita cosa fare quando ne avevo bisogno. Mi ha spinta a non fermarmi quando pensavo di trovarmi in un vicolo cielo, senza più via d'uscita. È il mio più grande alleato.
    A dar fiducia invece, ci metto un po'. Mi occorre più tempo per (af) fidarmi di qualcuno.
    Sembra però tu abbia fatto bene a farlo, data la riuscita di questa focaccia che io già adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io,sapessi quanto impiego a dar fiducia alle persone, certo sarebbe bello riuscire a sentire che c'è intesa istantanea. Per le ricette è certamente più semplice!

      Elimina
  5. E' meraviglioso lasciarsi andare all'istinto, alla fiducia, regalarsi un po' e ricevere in cambio una incantevole ricetta come questa.. uno scambio infinito di cose belle :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è quello che dobbiamo sempre seguire, perché sente prima! E per le ricette, anche lì serve l'intesa giusta...

      Elimina
  6. Da donna felina, l'istinto per me è tutto, da sempre. O quasi, perchè a volte ho imparato anche ad essere più razionale, crescendo. Ma senza mai mettere a tacere l'istinto, perchè la voce che guida è la sua. Del mio istinto mi fido, anche se può portare fuori strada o complicare, ma di certo è connesso con pancia e cuore, quindi merita attenzione e ascolto...
    La fiducia negli altri è terreno delicato, quella nel futuro deve essere una speranza e quella nelle ricette va messa, perchè capita di esserne ripagati bene, come te in questo caso... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome se merita ascolto, credo che sia il nostro io più profondo e anche se ci costringe a strade più complesse,forse sa dove portarci per farci stare bene. Anche per me dare fiducia alle persone è difficile, dipende,le devo sentire anime affini per potermi sentire sicura e ovviamente qui con te e tutte le altre,lo sono!!

      Elimina
  7. Io penso di avere l'istinto fuori uso e la fiducia un pò consumata, però quelle parole lì mi sono piaciute tanto...chissà un giorno, forse, tornerà tutto alla normalità, alla coesistenza, alla (r)esistenza! La ricetta favolosa, solo la foto mette l'acquolina in bocca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica :) quando accade così è perché troppe volte la delusione aimè ha avuto Ka meglio, è capitato spesso anche a me guarda! Ma brava, non smettere di alimentare la fiammella per quel giorno, perché guarda che arriverà!

      Elimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe