Regarde le ciel

16:27


 


Che forza che ha l’azzurro. Mette il suo colore dentro ogni finestra, dentro ogni sguardo. Squarcia il mondo di luce prima di morire nel tramonto. E torna sempre il giorno dopo con la sua lezione di chiarezza e generosità di fronte al groviglio delle cose.
(Fabrizio Caramagna)
~
Regarde le ciel - guarda il cielo.

Dettagli che catturano il tuo sguardo, scritte che parlano francese, e tu sei pronta ad immortalare quel pezzetto di poesia dentro uno scarabocchio urbano, che forse pochi se ne sarebbero accorti.

Guarda il cielo con le sue nuvole imperfette, prendono una nuova forma ogni giorno, e sono brave a seguire i cambiamenti, si adattano e si modellano al vento. 

Guarda il cielo, non ha limiti e confini, è libero di essere e perfino di esprimersi, non nasconde mai quello che sente. 

Guarda il cielo, è come una ragazza che arrossisce quando il sole lo corteggia, e non se ne vergogna, ma diventa meraviglia.

Guarda il cielo quando si specchia negli occhi della gente, è pulito e immenso. Eppure guarda quante cose lo attraversano, stormi di uccelli, aerei senza sosta, fulmini e fuochi d'artificio, ma lui resta lì a darci un'immensa lezione: rimanere sé stessi, nonostante tutto. 



Ciambella all'acqua al profumo di agrumi, con semi di papavero 
(questa ricetta è di Enrica del blog Chiarapassion, la trovate qui, l'ho un po' reinterpretata)

 Ingredienti per la ciambella:
200 gr di zucchero semolato
3 uova a temperatura ambiente
130 gr di olio di semi di arachidi
65 gr di acqua + 65 gr di succo di limone e mandarino
 250 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina oppure se lo avete 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
 buccia grattuggiata di un limone e un mandarino
un pizzico di sale
2/3 cucchiai di semi di papavero (non ho voluto esagerare, se preferite un effetto più scenografico, abbondate pure con i semi)

Per la glassa:
zucchero al velo
succo di mandarino


Preparazione:

In una terrina, montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete a filo l'olio di arachidi e poi i liquidi quindi acqua e succo di agrumi, la vanillina o un cucchiaino di estratto di vaniglia per chi lo possiede, la buccia grattuggiata degli agrumi, i semi di papavero e un pizzico di sale. In ultimo aggiungete la farina setacciata e il lievito, continuando a mescolare per un minuto circa. 
Imburrate e infarinate uno stampo per ciambelle di diametro 22 o 23 cm (quelli tipo bundt cake), versate il composto e infornate a 180° per circa 40/45 minuti, fate la prova con lo stecchino. 
Lasciate raffreddare un po' nello stampo e poi capovolgete la ciambella su una gratella.
Decorate preparando una glassa con zucchero al velo e succo di mandarino o limone.
 



You Might Also Like

17 commenti

  1. ADORO LE TORTE ALL'ACQUA SEMPLICI GOLOSE E MOLTO MORBIDE. ANCHE MOLTO BELLA BRAVA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la prima volta che la provavo questa ricetta! Ma è stata subito promossa! Bacii

      Elimina
  2. Bellissima, semplice e golosa....ora come ora me ne mangerei mezza!!! bellissime anche le fotografie, complimenti , un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È talmente leggera che mangiarsi mezza ciambella sarebbe un gioco da ragazzi! Grazieee

      Elimina
  3. Che dolce strepitoso...leggero, goloso e bellissimo! Che volere di più?!
    Un abbraccio cara, te ne ruberei volentieri una fetta....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne è rimasta metà Simona, fai ancora in tempo a rubare una fettina! Un abbraccio

      Elimina
  4. IL cielo regala un bell'insegnamento e tu sei riuscita a cattura quello che l'occhio distratto ignora...grazie x averci reso partecipati e grazie x questa profumata colazione <3
    Buona domenica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu,sei sempre così carina! Occhi attenti a tutto, è anche un modo per distrarmi dalle cose che non vanno! Buona domenica a te

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  5. Quando ero piccola potevo stare ore stesa su un prato a guardare il cielo e a giocare con le nuvole immaginando storie ispirate dalle loro forme. L'azzurro della speranza, il plumbeo della rabbia, il grigio che preannuncia la neve, il rosa dell'alba e il rosso del tramonto. Il cielo ha tante storie da raccontare. Magari possiamo ascoltarle gustando una fetta di questa ciambella deliziosamente agrumata. I semi di papavero mi hanno fatto pensare alle stelle nel cielo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche volta possiamo farlo anche da grandi, tempo e impegni permettendo :) carino il tuo associare i semi di papavero alle stelle, è poetico! è tanto che non passo a trovarti, perdonami, non perdo tempo e arrivo da te!

      Elimina
  6. Questa delicata ciambella profuma proprio di buono... regarde le ciel... sarebbe da scrivere su ogni parete della casa per non scordarla mai... Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti è piaciuta! :) un abbraccio anche a te

      Elimina
  7. Ciao, bella la tua ciambella profumata e delicata come l'azzurro di quel cielo nell'incipit. Ho respirato a pieni polmoni tutto :)

    RispondiElimina
  8. Parole in francese, muri parlanti, odore di agrumi, pezzi di cielo da conquistare, le nuvole imperfette che un po' ci somigliano... intorno c'è da tanto da osservare, ammirare e fare nostro, anche una semplice passeggiata può lasciare segni sul cammino come semi di papavero, lo stupore si posa in angoli nascosti ed è pronto a venirci incontro, magari mentre corriamo veloci... e ci fa fermare, a sorridere. E a credere che sì, anche noi avremo il nostro azzurro speciale... e molto più di un principe farlocco, ahaha! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, avremo il nostro azzurro anche noi, e no, non sarà necessariamente un'anima compagna, ma sarà un cielo sotto il quale noi cammineremo e ci sorprenderemo di noi stesse! E quando arriverà la bella stagione, raccoglieremo fiori, faremo giri in bici, andremo a fotografare tutto quello che ci fará emozionare! E siamo tutte sotto lo stesso cielo, e questo è bellissimo! Un abbraccio grande!

      Elimina
    2. Sì, avremo il nostro azzurro anche noi, e no, non sarà necessariamente un'anima compagna, ma sarà un cielo sotto il quale noi cammineremo e ci sorprenderemo di noi stesse! E quando arriverà la bella stagione, raccoglieremo fiori, faremo giri in bici, andremo a fotografare tutto quello che ci fará emozionare! E siamo tutte sotto lo stesso cielo, e questo è bellissimo! Un abbraccio grande!

      Elimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe