Appunti di viaggio e scommesse con me stessa...

11:55




"Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre "Andiamo", e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole". (Charles Baudelaire)


Quello che contava non era la meta, bensì la voglia di uscire dal giro dell'abitudine, partire solo con la voglia di andare e scoprire che poi mi ero (ri)trovata, più forte di prima.  

 Oggi vi porto a Varenna, la perla del Lago di Como

Partenza in treno, da Milano Centrale, posto vicino al finestrino e pensieri che lascio liberi, si confondono tra il verde dei campi, si mescolano con l'azzurro del cielo, che resta, fino alla fine della giornata.


Arrivo presto, c'è ancora pochissima gente per le strade, mi godo il silenzio e le visuali che il paesaggio mi offre.

Si inizia dalla passeggiata che costeggia il lago, c'è un venticello leggero...


E' una passeggiata "romantica", in fondo io mi considero sempre innamorata, di tutto ciò che mi fa stare bene.



Piccoli "non ti scordar di me" sono lungo il viale, puntinano le aiuole di un colore delicato; sono certa che sono lì per ricordarmi di tenere a mente tutte le cose che davvero sono importanti...


E poi pontili e attracchi per le barche...lasciarsi andare e poi sostare nei luoghi sicuri...




Qualche nuvola morbida inizia a prendere forma, ma non disturba...
  
Ecco il cuore di Varenna, colorato, accogliente, artistico, semplice.





Mi sposto a Villa Monastero, non ci sono ancora moltissimi fiori purtroppo, ma imparo a godere di quello che c'è..

 
Eccomi qui, armata di macchina fotografica, sorriso e voglia di fare una cosa che non riuscivo a fare: viaggiare da sola. E' questa la mia scommessa, riuscire a convivere serenamente con la solitudine, perché non sempre abbiamo compagni di viaggio, ma non per questo dobbiamo fermarci.

"Il tempo potrebbe passare,
e questa pioggia paradossalmente potrebbe non finire mai.
E noi con questo ombrelluccio bucato che ci potremmo inventare?
Ma partiamo, partiamo" 
(Viaggi e Miraggi - F. De Gregori)


Le viste sul paesaggio sono molto belle



 

 Qualche rosa, molti glicini, tante violette e alcuni alberi di agrumi si trovano lungo il giardino...



E margherite, tantissime piccole margherite, che mi rispecchiano e che si specchiano sul velo dell'acqua, ormai hanno imparato a guardarsi dentro...


Ecco il percorso un po' più faticoso, lungo il sentiero del Viandante c'è il percorso detto "Scabium" (quello che parte dalla Villa Monastero e arriva al Castello di Vezio)... la fatica sarà ricompensata, perchè il panorama è meraviglioso. Ci siamo io e la mia voglia di non arrendermi, anche quando sento che le gambe sono stanche.

 


Tante varietà di fiori lungo il percorso (ce ne sono due che è possibile seguire), sono uno più bello dell'altro...



E sul mio viaggio non potevo non incontrare un gatto! Anche lui è un insegnamento che ritrovo sulla strada, primo fra tutti la "fiducia", che va regalata solo a chi la merita, e poi "che nulla si possiede", si può amare, ma mai pensare o dare per scontato che qualcos'altro sia nostro.



Le porte non mancano mai, ma anche qui apprendo: se trovi una porta chiusa lungo il tuo cammino, non tentare per forza di volerla aprire a tutti i costi, vai avanti perchè magari non è quella la porta giusta.



 

  
Ed eccomi alla meta, il Castello di Vezio, è un piccolo rudere ormai, ma non ha nessuna importanza, è bello ugualmente. A fare compagnia al paesaggio, i fantasmi di garza...





La natura insegna che l'amore è ovunque, basta saper ascoltare e guardare attentamente...


Tardo pomeriggio, torno in paese e mi fermo per le ultime foto...




Seduta quasi a riva, guardo il lago e mi sento davvero felice...


Io e la mia forza di volonta siamo riuscite a superarci, e ora questa voglia non si arresta!



Alla fine della giornata mi sento un po' stanca, ma tutte quelle salite mi hanno fatto soltanto bene.
Il tempo è stato clemente, il sole mi ha arrossato leggermente le gote.
Guardo il mondo con i miei occhi verdi e penso che d'ora in avanti nulla mi fermerà.
 

Approfitto per salutarvi e farvi gli auguri di Buona Pasqua!

You Might Also Like

9 commenti

  1. Di quei viaggi che fanno bene, che prendono una forma improvvisa, ma che tutto sommato si rivela piacevole.
    "Viaggi e miraggi" è lo stesso nome che ho usato in un post. Che di viaggi quest'anno ne ho fatti parecchio ed altri sono in programma. Che non sono mai sazia di sapere, scoprire, emozionarmi con poco e portar via tanto. Sono i viaggi in cui riscopri non solo la gioia dell'emozione che si posa leggera sulla tua mano, ma ritrovi tutta quella forza interiore che neppure sapevi di avere.
    E quel senso di libertà, il colore che si ha intorno, la buca lettera quasi a spedire emozioni nuove, le porte chiuse, ma che con pazienza e fiducia si ha voglia di riaprire...
    Buona Pasqua a te Silvia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti seguo con molto interesse nei tuoi viaggi, guardare le tue foto, soprattutto quelle di Venezia, mi ha dato il "la" forse, chissà...questa voglia c'è sempre stata, ma da qualche anno a questa parte non riuscivo ad accettare il fatto che a volte si è costretti a viaggiare da soli, perchè per un motivo o per un altro, la compagnia non sempre c'è! Alla fine non è poi così male, cioè, si impara anche questo! buona Pasqua Melania, un abbraccio di cuore!

      Elimina
  2. Grazie Silvia x averci portato in viaggio con te, un viaggio non solo nel senso stretto del termine, ma interiore, di quelli che ti cambiano per sempre. Mi rende felice sentirti così e non posso che augurarti di continuare su questa strada <3
    Tantissimi auguri di felice Pasqua ❤️ TVB

    RispondiElimina
  3. Che foto bellissime e che posti meravigliosi! I miei più affettuosi auguri per una serena e gioiosa Pasqua, piena di tanto cioccolato!!!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  4. Questo è un limite che vorrei riuscire a superare anche io....ultimamente troppe paure mi attanagliano, devo reagire e imparare ad affrontarle da sola! Grazie per le meravigliose immagini che mi hai regalato, mi hai fatto venire voglia di fare un giretto da quelle parti!!! Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io più che altro Simo o faccio così o mi perdo il bello della vita, se aspetto di trovare la compagnia...mi ha fatto bene questo giro! Ho visto il tuo bellissimo viaggio a Lisbona, grandioso! comunque se ti capita una domenica che tu e la tua famiglia non sapete cosa fare, ci vuole pochissimo a raggiungere Varenna...è piacevole davvero! bacio

      Elimina
  5. Adoro il lago e Varenna è un vero gioiello! Bellissime foto per sognare e rilassarsi .) Un bacione

    RispondiElimina
  6. Confesso la mia assoluta ignoranza. Ignoravo completamente l'esistenza di una perla come questa. Ma questo posto è magico!!! e quanti bei glicini....adoro i glicini, li trovo così romantici. Hai fatto davvero delle foto meravigliose, così poetiche, quasi magiche. Ci devo proprio andare

    RispondiElimina
  7. Non ci sono mai stata... ma so che il lago è bellissimo e pieno di paesini che meritano! Ho la lista pronta, perchè un mio amico e collega è nato a Como e mi decanta sempre quei luoghi! Chissà quando mi vedranno... per ora ho viaggiato con le tue fotografie e ritrovo un gatto, il glicine, profumi amici, serenità... la serenità che certe giornate sanno trasmettere e ci portiamo dentro per un po'... dobbiamo farne scorta, Silvia, sempre di più!
    (non commento la passeggiata romantica... ma chissà, un domani...) :D

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe