I colori dopo il bianco

20:46


"L'oscurità di quello sgabuzzino, adesso, si scontra nella memoria con i colori che Marsiglia ha appena portato sul tavolo della sua nuova cucina: c'è il giallo oro del burro di karitè filtrato a mano nel Mali, c'è il verde acuminato della menta cervina e quello più polveroso dell'argilla. C'è il rosso lucido dei pomodorini a ciliegia e quello striato del rabarbaro. Silke guarda tutti quei colori e spera che possano liberarla dal buio che ancora si porta dentro" 
(tratto da "I colori dopo il bianco" - Nicola Lecca)

~

Promesso, la prossima volta preparo qualcosa. 
Oggi però inverto le regole, leggo e fotografo soltanto.

Silke è abituata all'ordine, al silenzio, alla paura di compiere qualsiasi passo per paura di sbagliare, ma soprattutto alla solitudine. E' abituata al troppo bianco appunto, che la divora da dentro. Silke non è altro che uno specchio dentro cui guardarsi.
E' dei colori che abbiamo bisogno, io e lei, di respirarli ovunque, per (r)esistere. 

Il rosso dei ravanelli lo tengo tra le mani, una fettina sulla lingua e quel sapore un po' pungente ti risveglia l'appetito e la mente, anima i pensieri che viaggiano lungo un orizzonte di linee blu stampate su una maglietta; a intervalli regolari, quel bianco, lo distraggono.  

Ed ecco che il blu di alcuni fiori dipinti sulla ceramica di un piatto bianco, sfuma piacevolmente verso un color carta da zucchero. Se guardi bene dentro la ciotola ci sono cerchi concentrici, come quando getti un sasso nell'acqua, è l'energia positiva che si irradia tutto intorno.



Ma ancora il rosso, lo assaporo nel sapore succoso di due fragole, imperfette e belle allo stesso tempo, lo spalmo come una pennellata di acquarello, su papaveri in fiore.  


Un viola femminile parte dai vasi per arrivare a colorare le punte delle piante di lavanda, un viola più caldo lo ritrovo in un mazzo di cipolle, che prova a trasformare il bianco, in rosa.


C'è un fiore che è cresciuto tra l'asfalto e il cemento, è nato su un pezzetto di intonaco giallo come il sole. 
 

Il bianco non lo sa, ma lui i colori li contiene tutti, ha soltanto bisogno di farli uscire.

 

You Might Also Like

15 commenti

  1. Eccoli qui, i tuoi colori! Sono vivi(di), curiosi, allegri, vogliono imporsi, farsi strada, mostrarsi fieri... sono il miglior antidoto e la migliore cura per ogni buio, per ogni paura e per ogni dolore, hanno tutta la forza che a volte (ci) manca ma che, come vedi, è pronta a tornare in un attimo! Basta una giornata di sole, basta una passeggiata, bastano dei dettagli che l'occhio cattura e così si svela un altro mondo, accanto al nostro...
    Chi sa fare foto, ama scattare anche fuori casa e non fermarsi solo al cibo... e ogni scatto rubato, cercato o fortunato, dice tanto di noi e del nostro modo di guardare... e tu cerchi sia la delicatezza dei colori pastello, sia il rosso, quindi la passione, come questo post dimostra! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa passione si fa sentire ogni giorno di più, bussa alla porta e fa sentire la sua voce! C'è una voglia di fotografare il mondo guarda! Sì, sono sicura che i colori serviranno, per poi ritornare al bianco di partenza, e una volta che avrà fatto pace con sé stesso, sarà felice di lasciarsi riprendere in tutte le sue sfumature!

      Elimina
  2. La voglia di afferrare tutti quei colori senza farli sfuggire. Il desiderio forte di imprimere sugli occhi tutta quella bellezza che accompagna i pensieri...sono belli i colori, specie quando ci fanno compagnia! Specie quando diventano i compagni di un giorno di sole con quella voglia di venir fuori, decisa, sicura senza più lasciarsi prendere dalla paura.
    Mi piace questo lasciarsi andare con cautela, chi si lascia afferrare la mano dolcemente, chi ha voglia di tenerla senza paura. Mi piace chi si innamora costantemente di un rosso come fosse un cuore che batte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innamorarsi del rosso come fosse un cuore che batte, che bello! Sai è stato del tutto inaspettato tutto questo rosso, è arrivato e ne sono stata rapita! È un colore che comunque amo molto, e mi piace in estate! Colori che fanno compagnia, magari mi spingeranno a conoscerne di nuova! A voltè vorrei andarmene in un posto nuovo e ricominciare! Intanto fotografiamoli i posti nuovi...che tra viaggi e uscite si vive!

      Elimina
  3. un post che parla da sè, anzi parlano le immagini meravigliose che hai saputo cogliere...tu hai un'essenza speciale, sai?!
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ❤ grazie Simo, davvero! Un abbraccio

      Elimina
  4. Che bello questo post solo colori e immagini. Rapisce la mente . Un abbraccio cara Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa, ti abbraccio anche io!

      Elimina
  5. Tesoro hai proprio tanta poesia nel cuore. Lo dimostra questo post, come guardi il mondo e come riesci a catturane l'essenza e la bellezza. Nelle piccole cose e nei colori, nella luce e negli scorci. Stupendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai arrossire...così poi di rosso diventano pure le guance! grazie Elena, davvero!

      Elimina
  6. La tua meravigliosa essenza Silvia si coglie in ogni colore, in ogni parola. In uno scatto, in un sorriso. Hai un cuore talmente puro da contagiare di bellezza tutto ciò che ti circonda :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 e ma così mi emoziono!!! :*** grazie di cuore!

      Elimina
  7. Bravissima, cara Silvia, hai una capacità unica di cogliere il bello e la poesia di ogni cosa e ancor più di saper trasmettere emozioni tramite le tue splendide foto e intense parole!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, quando si ha molto tempo per riflettere succede :D bisogna trovare il modo per custodire tutte le cose belle che troviamo qui e là per il cammino, farne scorta, per i momenti più duri! grazie bacioni anche a te

      Elimina
  8. Non potrei immaginare la mia vita senza colori...soprattutto il mio amato verde!
    Bellissimo post, delicato ed introspettivo come solo tu sai fare!

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe