Questione di delicatezza...

11:44

Gelato al Fiordifrutta Limoni e cioccolato bianco

 Sarebbe bello se al mondo ci fosse più delicatezza, se non fosse un'eccezione, se si potesse dosarla in segreto nel caffè la mattina, offrendola a coloro che l'hanno persa per strada...
Spesso ho l'impressione che sia un abito fuori moda, che pochi guardano in negozio e pochissimi indossano.

Quando riesco a trovarla negli altri, sorrido e mi sento a casa. Io che a sentirmi a casa, troppo spesso, faccio ancora fatica.

In sottofondo "Le chiavi di casa" di Fabi, sfumature leggere dell'amore...ma lo ritrovi in tutte le sue canzoni quel parlare di sentimenti, le fragilità dell'uomo, la tristezza, la forza che ti fa risalire, il coraggio, la bellezza. 
Non c'è un dettaglio che non sia un tocco gentile, è non è solo un fatto di musicalità, ma è la voce che parte da dentro; le sue parole, anche quelle più difficili da ascoltare, arrivano in fondo senza tagliare...è una questione di delicatezza, appunto.

Ed io la (ri)cerco in ogni dove, nei gesti attenti, nelle parole scelte con cura, tra i colori tenui, nei maglioni riposti nell'armadio, da indossare quando sentirò ancora freddo, nelle mani di chi non mi lascia cadere.
Nella verità, anche quella più dura, detta facendo attenzione.
La cerco ovunque perché senza non sopravvivo.

E quando posso, se ci riesco, la regalo.

Una confettura di limoni si amalgama alla panna e al latte; si sciolgono assieme in un abbraccio che sa esserci senza prevalere. Il cioccolato bianco a pezzetti si tuffa solo quando il gelato è già soffice e sodo, sa che può farlo, perché il profumo della delicatezza trasmette fiducia.


Gelato al Fiordifrutta Limoni e cioccolato bianco

 Gelato al Fiordifrutta Limoni e cioccolato bianco 

Ingredienti:
125 gr di latte intero
250 ml di panna fresca
200 gr di Fiordifrutta Limoni Rigoni di Asiago 
40/50 gr di cioccolato bianco tritato (da aggiungere quasi al termine della mantecatura)

Preparazione:

In un un recipiente alto, aggiungete il latte, la panna e la Fiordifrutta Limoni, frullate il tutto con il mixer ad immersione per qualche minuto. Il composto avrà un aspetto molto denso. Versate direttamente in gelatiera e fate mantecare secondo i tempi del vostro modello. Quasi al termine della mantecatura, aggiungete il cioccolato bianco tritato finemente. Conservate in freezer per diverse ore.


Gelato al Fiordifrutta Limoni e cioccolato bianco

Gelato al Fiordifrutta Limoni e cioccolato bianco








Con questa ricetta, collaboriamo con:


You Might Also Like

13 commenti

  1. che delicatezza, mi vien voglia di affogarmici dentro!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. La delicatezza sembra essere così fragile, così rara, così di porcellana... ma invece rende forte chi la possiede, chi la mantiene, chi l'alimenta, chi ne fa una seconda pelle! Non è da tutti averla, se poi consideriamo la piega impazzita che tante cose hanno preso... ma proprio per questo noi dobbiamo coltivarla come facciamo coi nostri semini, perchè lei fa la differenza... e un animo delicato lo riconosci subito, glielo leggi negli occhi che ha quel modo lì di vedere il mondo, è questione di toccare tutto in modo gentile, rispettoso, lieve, femminile... come trovo femminile questo gelato, spero che il signor limone non si offenda, ma la firma di una donna delicata ci sta tutta! ;-) Aspro e dolce che si fondono, colori pastello, freschezza, luce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella lettura la tua, il tuo animo è delicato e per questo non avevo nessun dubbio! Hai ragione, bisogna riuscire a tenersi stretti tutti questi pregi che fanno la differenza, coltivarli anche quando sembra che siano fuori moda! Anche quando la delicatezza sarà un'arma a doppio taglio, preferiamola, perchè è un valore aggiunto! qualche minuto e arrivo da te Franci, curiosa di scoprire di cosa chiacchiereremo nel tuo bistrot!

      Elimina
  3. Il mio animo non smette mai di cercarla, anche quando fa fatica nel trovarla, quando si nasconde così bene tanto da confonderla.
    È sempre più difficile ritrovarla nei gesti altrui, in una mano tesa, in un sorriso che intravedi la mattina. È difficile trovarla negli occhi che incontri per caso o magari dentro quelli che conosci bene. Eppure non bisogna smettere mai.
    Specie perché quando la si trova bisogna tenersela stretta. Perciò, non perderti mai d'animo Silvia, coltivala come fossero semini piccoli che daranno i loro frutti, solo col tempo e la pazienza. Cercala sempre...anche nelle piccole cose. Come i gusti che si incontrano...un gelato buonissimo da assaggiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo con cui rispondo! Già è difficile, c'è purtroppo un imbruttimento generale del mondo, quindi sta a noi cercarla in ogni dove, tenerla stretta! Coltiviamola Melania, ma noi sappiamo il segreto per farlo! un abbraccio

      Elimina
  4. Come ti capisco...anch'io faccio spesso queste riflessioni e mi chiedo come si possibile perdere quella "delicatezza".
    Il tuo gelato è un piccolo assaggio della bella stagione che ci attende...sei sempre bravissima e molto delicata..ecco perchè ti adoro <3
    Ne approfitto x ricordati di partecipare del nostro contest “al km 0”, potrai essere nostra ospite alla rubrica x 2 appuntamenti..non mancare! http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2017/04/contest-al-km-0.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro perdonami tantissimo, io non partecipo mai ai contest perchè non sono brava con queste cose! Sono sicura che sarà un'idea carinissima, però davvero sono un disastro! Però vi seguo, questo promesso!! un bacione

      Elimina
  5. purtroppo la delicatezza è davvero diventata così rara. Basta vedere la televisione, gente che si insulta, che grida, e la cosa brutta è che sembra che sia proprio questo che fa audience. La delicatezza è un bene prezioso, una qualità da coltivare con grande amore. Il mondo ci guadagnerebbe davvero tanto se tutti cercassimo di coltivare la gentilezza in ogni gesto che facciamo. Mi è venuto in mente il tocco morbido e felpato dei gatti,dici che è un lapsus Freudiano?
    Questo gelato deve essere gentile ma allo stesso tempo intenso, suadente e rinfrescante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì esatto, certamente non bisogna fare di tutta l'erba un fascio, però ecco è un discorso generale sulla società di oggi, oddio forse è sempre stato così, ma sta peggiorando! Pensiamoci noi Elena, e sì facciamo proprio come i gatti, ho visto che tu ne hai uno bellissimo! :D

      Elimina
    2. La mia compagna pelosa. Ho sempre avuto un debole per i gatti, non posso vivere senza un gatto per casa, mi da tanta gioia. Loro sono veramente i sovrani della delicatezza, con le loro zampine leggere e setose. Ti faccio tantissimi auguri bi Buona Pasqua

      Elimina
  6. Hai proprio ragione sai? E questo gelato è la quint'essenza della delicatezza che ti coccola il palato in punta d'anima. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara ti ringrazio moltissimo!

      Elimina
  7. Ciao Silvia, finalmente eccomi qua!
    Avevo in mente di venire a trovarti già dal giorno in cui ci siamo conosciute, ma poi una cosa dopo l'altra, e così anche i giorni si sono succeduti....ma finalmente eccomi qua.
    E' bello qui da te, mi da una sensazione di calma, mi rilassa....e poi mi coccolo con queste prelibatezze che immortali in scatti magnifici.
    Ti abbraccio forte cara Silvia, e spero si ripresenti presto una nuova occasione per passare del tempo insieme.
    Un bacio

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe