Buonanotte fiorellino (di camomilla)

19:10


 

Per tutte quelle notti in cui chiudere gli occhi diventa un' impresa, che a volte la stanchezza è troppa anche per dormire.

Per quelle notti che il caldo inizia a farsi sentire, e il corpo diventa insofferente perfino al lenzuolo, e ti giri e ti rigiri su te stessa un milione di volte.

Per quelle notti che vedrai un cielo stellato ma non riuscirai a scorgere la tua stella e resterai a domandarti che fine abbia fatto.

Per le notti in cui soffierá un vento forte, che fará sbattere finestre e pensieri contro al vetro, e forse anche teste.

Per le notti che ci saranno i temporali estivi, che quelli invernali dell'anima non bastavano.

Per le notti in cui le zanzare ti porteranno via la pazienza ma non l'ansia.

Per quelle notti in cui ti alzerai continuamente come un' anima che vaga nel Purgatorio, e l'acqua non ti disseterá abbastanza perché tanto la sete era solo una scusa.
E farà caldo anche per una tazza fumante di camomilla. 

Allora la camomilla la lascio raffreddare, una parte dei fiori la riduco in polvere, come si fa con le stelle, poi aggiungo un cucchiaio di semi di papavero che fa sempre estate, mescolo tutto e profumo con del miele...è un dolce che almeno consola...

E se proprio è una di quelle notti in cui non riesci a chiudere occhio, vai in cucina e assaggiane un pezzo...a stomaco pieno poi si dorme meglio! 




Questa ricetta nasce da una rielaborazione personale della ricetta di Enrica del blog Chiarapassion - "Ciambella all'acqua" 

Ciambella alla camomilla e semi di papavero

Ingredienti:
150 gr di zucchero semolato
3 uova a temperatura ambiente
50 gr di miele tipo millefiori
130 gr di olio di semi di arachidi
130 gr di infuso di fiori di camomilla essiccati*
100 gr di farina di farro
150 gr di farina 00
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
3 gr di fiori di camomilla essiccati e sminuzzati con un mixer
1 cucchiaio di semi di papavero
zucchero al velo per decorare

*(far bollire l'acqua, aggiungere i fiori, lasciare in infusione per 15/20 minuti e far raffreddare completamente)

Preparazione:

In una terrina montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete a filo l'olio di arachidi e continuate a montare con le fruste. Aggiungete poi il miele ed amalgamate. A filo aggiungete l'infuso di camomilla ormai raffreddato, i fiori di camomilla essiccati e sminuzzati, i semi di papavero, un pizzico di sale. Continuate ad amalgamare il composto con le fruste. In ultimo aggiungete le due farine setacciate con il lievito, ultimando di girare fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi.
 
Imburrate e infarinate uno stampo per ciambelle di diametro 22 o 23 cm (quelli tipo bundt cake), versate il composto e infornate a 180° per circa 40/45 minuti, fate la prova con lo stecchino. 
Lasciate raffreddare un po' nello stampo e poi capovolgete la ciambella su una gratella.
A piacere, decorate con zucchero al velo. 





You Might Also Like

13 commenti

  1. L'altro giorno avevo il tavolo cosparso di questi piccoli fiorellini. Era primo pomeriggio, il caldo torrido da far ammattire chiunque eppure quel loro profumo così intenso mi fece venir voglia di prepararci qualcosa. Si sono tuffati dritti dritti in piccoli muffin, così se la notte non si chiude occhio e buoni consigli non ce ne stanno almeno si ha la certezza che qualcosa di buono c'è.
    Io, ad esempio, una fetta della tua ciambella la gusterei, che di stelle in cielo non ne vedo, la pioggia leggera si è portata via solo qualche pensiero, ma la voglia di qualcosa di buono...quella resta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma pensa che sintonia Melania! mi piace quando con qualcuna di voi si usano gli stessi ingredienti oppure si parla degli stessi colori nel piatto...Sì ecco, hai colto a pieno...per quelle notti lì, che sono più difficili delle altre, almeno resta la soddisfazione di qualcosa di buono!

      Elimina
  2. Dovrei averne una vagonata allora di questo dolce...in questo periodo i pensieri sono troppi, tanti, infiniti. Stanotte mi son svegliata alle tre e mezza il cuore batteva all'impazzata e non son più riuscita a dormire...adesso ho un'emicrania da paura...ahimè.
    A volte penso che potrei essere diversa, come certa gente che vive sbattendosene letteralmente di tutto, ma io non ce la faccio, io sono io, coi miei pregi e difetti.
    Meraviglioso questa ciambella che sa di delicato, buono e delizioso, mmmmm....
    Ti abbraccio stellina e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuu mi spiace, ho presente quelle notti lì, mi capitava quando lavoravo, la tensione del giorno si rifletteva durante la notte! Simo, mi sa che io e te abbiamo un carattere davvero molto simile, siamo sensibili e ci tocca voler essere un po' menefreghiste ma non riuscirci proprio per niente! Sai che ti ho pensato mentre facevo questo dolce...ho pensato ai tuoi plumcake fatti con il tè...e ho sorriso! un abbraccio anche a te tesoro!

      Elimina
  3. Mi hai letto proprio nel pensiero, ultimamente dormo sempre male. E devo dire che mi manca molto la tisana che mi preparo sempre d'inverno prima di andare a letto. Ma con questo caldo è improponibile. Non avevo pensato all'idea della ciambella aromatizzata. Hai assolutamente ragione, con lo stomaco pieno si dorme molto meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem Elena, sento quella mancanza della tisana prima di addormentarmi! Avevo già provato questa ciambella nella versione succo di pompelmo e agrumi, poi ieri mi è venuta in mente questa variante!

      Elimina
  4. Potrei aggiungere altre righe con le mie notte turbolente, quando i pensieri non ti voglio abbandonare e non vogliono lasciare spazio al sonno rigeneratore!
    La camomilla è mia fedele amica insieme alla valeriana...d'ora in poi me la sognerò anche a colazione ^_^
    Idea divina e non oso immaginare il delicato sapore..
    Buon inizio settimana <3

    RispondiElimina
  5. Una fetta di torta così e poi ti addormenti beatamente. La forma è impeccabile complimenti Silvia, un saluto

    RispondiElimina
  6. leggere qst tue parole dedicate alle notti insonni mi fa sorridere e mi fa insieme sperare.
    sorridere perchè da 16 mesi conto non più le notti insonni ma quelle rarissime in cui sono riuscita a dormire 3 ore di fila; sorridere perchè a stomaco pieno si dorme meglio davvero, o almeno è la mia scusa per il quotidiano notturno boccone dolce tra le 2 e le 4; sorridere perchè la mia "zanzara" questa volta non la posso aspirare con l'aspirapolvere (sì, non le sopporto davvero e mi mandano sulla soglia della pazzia).
    Sperare perchè leggendoti so di non essere sola e insieme, per mano, anche nel sogno, si supera tutto!
    Buona notte, ad entrambe! ;-)

    RispondiElimina
  7. Le notti, momenti magici, ma a volte anche ore lunghissime che non passano mai.. Mi piacerebbe coccolarmi in quegli intervalli tristi con una soffice nuvola come questa.. e noto che hai dimenticato un ingrediente: la tua immensa dolcezza.
    Ti voglio bene splendida ragazza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ❤❤ per un attimo mi son detta..."cos'hai dimenticato stavolta Silvi?" ...grazie Annalisa, mi hai scaldato davvero il cuore! Ti voglio bene anche io!

      Elimina
  8. Quella canzone di De Gregoria fa parte di me, della mia infanzia... l'adoro, ha un valore speciale e sempre sarà così, la lego a mio padre, alla bambina che ero, a tutte le volte che De Gregori mi ha fatto compagnia, sin da piccola, durante i viaggi... è bello vedere che tu l'hai associata alla camomilla, a qualcosa che trasmette calma e rilassa, un piccolo fiore profumato e delicato... da tempo volevo fare un dolce usandola, così come un gelato... a vedere la tua torta, direi che devo sbrigarmi a creare, prima che il caldo a 40 gradi mi faccia sciogliere mentre apro il forno... :-)
    ps: mi piace il barattolino blu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, allora ho toccato la corda dei ricordi! Il fiore della camomilla l'ho sempre adorato, trattandosi di una piccola margherita, in più la camomilla insieme ad altre tisane mi tengono spesso compagnia! Sono curiosa di sapere come e se la userai anche tu!! il barattolino blu è abbastanza simile a quello che si usa per le erbe officinali, quelli di una volta, era lì nella credenza un po' dimenticato povero, allora mi ha fatto tenerezza!

      Elimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe