Perle di saggezza sotto il sole e buone vacanze

18:26


Vi immagino sotto l'ombrellone con un buon libro in mano, con un costume a pois blu o a righine, oppure rosso acceso come la voglia di un' estate da viversi a pieno, o ancora pieno di romantici motivi floreali. 

Qualcuna avrà il suo immancabile cappello di paglia, qualcuna lascerà i capelli naturali al vento, liberi di schiarirsi al sole. Qualcuna di voi invece sarà immersa nel verde della montagna, tra ruscelli e pietre, zaino in spalla e chilometri di sentieri in cui perdersi coi sensi.

Ci saranno tante foto da scattare, pezzi di bianco e blu da rubare in giro, paesaggi che sembreranno quadri e nuvole che giocheranno a rincorrersi per tutto il tempo. Perché d'estate si può fare, ci si stacca da tutto per un po' e si pensa ad altro.

Tutte quelle perle di saggezza accumulate durante l'inverno, se ne staranno al sole ad abbronzarsi...
Qualcuna di queste oggi è rotolata nel mio piatto, anzi si è letteralmente tuffata in mare, attratta da una miriade di gusci di vongole aperte come i pensieri...

Sono piccole perle scurissime, ceci neri minuti e saporiti, che hanno scelto anche loro il blu per (ri)trovarsi...chissà che per qualche giorno non faccia lo stesso anche io! 

Vi auguro una buona vacanza, e vi aspetto a settembre, cariche come sempre! 

Un abbraccio,
Silvia

Linguine vongole e ceci neri 
(per 4 persone)

120/150 gr di ceci neri (da lasciare in ammollo 24 ore prima in acqua fredda)
1/2 kg di vongole (da lasciare in ammollo in acqua salata tutta la notte)
sale q.b.
olio extra vergine d'oliva q.b.
1/2 cucchiaino bicarbonato
5/6 pomodorini piccadilly 
prezzemolo q.b. 
qualche foglia di basilico
1 spicchio aglio 
1 scalogno
vino bianco 
linguine o pasta a piacere

Preparazione:

Mettete in ammollo in acqua fredda i ceci, 24 ore prima di prepararli, cambiando l'acqua 2/3 volte.
Le vongole lasciatele in ammollo in acqua fredda salata per tutta la notte (per consentire la spurgatura di eventuale sabbiolina).
Il giorno dopo, cuocete i ceci in pentola a pressione, aggiungendo dell'acqua e 1/2 cucchiaino di bicarbonato. Far cuocere per circa 35 minuti. Preservate un po' di acqua di cottura da aggiungere successivamente.
In una padella antiaderente mettete a soffriggere uno scalogno tritato finemente con olio d'oliva, aggiungete i ceci già parzialmente cotti, con un po' di acqua di cottura e ultimate di cuocere per altri 15 minuti, salando a piacere.
Prelevate metà dei ceci e con un mixer formate una crema, aggiungendo un po' di prezzemolo, un cucchiaino di olio d'oliva e del brodo di cottura dei ceci stessi. Lasciate da parte.

Scolate le vongole che avete lasciato in ammollo tutta la notte in acqua salata, in una padella antiaderente mettete dell'olio, uno spicchio di aglio tagliato e fate rosolare le vongole fino a che cominceranno ad aprirsi, a questo punto sfumate con del vino bianco, lasciate evaporare leggermente, aggiungete dei pomodorini tagliati, qualche foglia di basilico e fate cuocere per una decina di minuti. Ultimata la cottura aggiungete i ceci ripassati in padella.

Preparate le linguine o della pasta a piacere e fatela saltare nella padella con le vongole e i ceci. Sul piatto che andrete a servire, mettete un cucchiaio abbonandate di crema di ceci, in modo da formare un letto, e adagiate sopra la vostra pasta. 

 




You Might Also Like

18 commenti

  1. Ci saranno le righe, il rosso, il pieno di luce, il riposo, la leggerezza, la voglia di vivere tutto come viene ancora più di prima, la sensazione che agosto sia come un regalo, qualsiasi sia il posto in cui si passerà... sai bene quanto aspettavo questo momento, quanta energia mi trasmetta la mia estate e quante perle cerco dentro le vongole, ogni volta! Qui ne vedo un tipo particolare e originale, scuro e piccolo... viene voglia di giocarci! E la dimensione del gioco adesso può esprimersi libera, quando il cielo è nitido, in tavola ci aspetta un piatto così bello, il blu ci circonda e ci batte anche dentro... e tutto è piacevole, gustoso, saporito! Vento buono, come il profumo che lascia la tua pasta...
    Noi ci sentiremo altrove, qui saluto solo il blog... parole e fili vengono in vacanza con noi! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci saranno tutte queste cose belle e tante altre ancora, e come dici tu non è importante il posto in cui si andrà, ma è importante partire sereni, rilassarsi, dimenticarsi per un po' di quello che più ci preoccupa! Questi piccoli ceci neri sono stati una bella sorpresa, sono molto saporiti! Franci, questi colori ce li portiamo dentro ovunque andiamo e ovunque andremo lasceremo traccia di noi sul sentiero...certo che noi ci sentiremo, i fili colorati ci seguono sempre!! tra poco arrivo da te! :*

      Elimina
  2. Ci sarà soprattutto la voglia di rimandare,nell' illusione di poterlo fare.In estate sembra tutto si fermi, è tempo di vacanze di mare,tutto sarà fatto a settembre.Si.lasciamo la saggezza ad abbronzarsi,e godiamo della leggerezza dell'estate,insieme a cibo saporito e profumato di mare.Questo primo è un abbraccio saporito,con cui salutarsi.Goditi tutto tesoro😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. godiamoci il tempo che arriva, e possibilità della vita permettendo, mettiamo da parte un pochino i problemi...certo restano se ci sono, ma cerchiamo di non farci sopraffare! Adesso arrivo subito a ricambiare il mio abbraccio da vacanza! 😘😘

      Elimina
  3. Che meraviglia questo piatto... il profumo lo posso sentire attraverso le foto bellissime! A presto LA e buone vacanze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, sempre carinissima! Buone vacanze anche a te!

      Elimina
  4. Che meraviglia di piatto, si mangia prima con gli occhi...i ceci neri non li conosco però mi intrigano assai....li proverò!
    Un abbarccio e buonissime vacanze tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivo da te tesoro! Tanto comunque avremo modo di tenerci in contatto noi! Un abbraccio

      Elimina
  5. Dovrò attendere la prima settimana di Agosto per poter sfoderare il costumino a righine, ma vivo queste giornate di attesa con trepidazione ed emozione perchè so che l'attesa sarà ripagata da due settimane di gioa pura insieme alle mie nipotine.
    Sai che ho un debole per i ceci neri, il loro sapore affumicato mi conquistò qualche anno fa nel mio primo viaggio in Puglia. Quindi ti puoi immaginare i miei occhi a cuoricino appena ho visto questo piatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena li ho scoperti proprio grazie a te i ceci neri! Sono piaciuti moltissimo anche a me!però i miei non avevano un sapore affumicato, magari ce ne sono tipi diversi! Dai che manca poco allora, tempo di conti alla rovescia!

      Elimina
  6. Una ricettina incredibile Silvia, mi ha conquistata alla prima immagine! Che belle le tue parole, sanno di leggerezza e di sole! Qui ancora ci sono due settimane intense di lavoro e spero anche di un nuovo post, nel frattempo ti abbraccio e ti auguro un'estate stupenda, ricca di amore, scatti e sorrisi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!! È una ricetta semplice, ma quei cecini neri hanno dato un sapore inaspettato! Lavorerò anche io fino al 4... ti abbraccio anche io e aspetto di leggere i tuoi post prima delle vacanze vere e proprie! Un abbraccio

      Elimina
  7. Ciao Silvia, grazie per l'augurio che ricambio..
    Non immaginavo di poter abbinare questo tipo di ceci al pesce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa! Sai che ho provato anche io per la prima volta? Secondo me anche con il polipo c'è sintonia!

      Elimina
  8. Non ci crederai ma ho acquistato proprio la scorsa settimana il mio primo pacchetto di ceci neri al mio mulino di fiducia :-) siamo davvero telepatiche :-P golosissimo l'uso e l'abbinamento che hai scelto tu...vorrei condividere questo piatto con te, magari in riga al mare con i nostri cappelli di paglia in testa e tanti sorrisi abbronzati ^_^
    Buona settimana <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora aspetto di vedere come li utilizzerà tu, io per ora chiudo i battenti...troppo caldo e zero voglia! Ci rivediamo a settembre! Bacioni

      Elimina
  9. ci lasci con l'acquolina non c'è che dire! Buone vacanze cara Silvia! un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Beh aspetterò settembre per rileggerti e gustarmi non solo le tue ricette, ma anche le tue foto....
    Io per il momento la mia settimana di meritate stratosferiche e super meravigliose vacanze me la sono già fatta, ma chissà cosa mi riservano i prossimi giorni prima del grigio autunno e freddo inverno!!!
    Quanto mi incuriosiscono quei ceci neri!!!!
    Buone vacanze

    RispondiElimina

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Ultimi commenti

Flickr Images

Subscribe